Login | Dimensione caratteri: Reset | contrasto
investor relations
financial information

Home > Investor Relations > Ultimo outlook pubblicato

Ultimo outlook pubblicato

Evoluzione prevedibile della gestione

In Italia nel 2018 il mercato italiano della distribuzione di tecnologia è cresciuto del +10,8% rispetto al 2017 (fonte: elaborazione società su dati Context1).
Tutte le categorie di prodotto hanno mostrato tassi di crescita a doppia cifra con la sola eccezione dei segmenti dei "PC" (desktop e notebook) cresciuti del +2%, "printing" (stampanti e consumabili) cresciuti del +3%, ed il segmento degli accessori cresciuti del +1%. Ancora una volta trainante ` stato il segmento "telefonia" con un +26%.
In questo contesto Esprinet Italia ha aumentato dell'1% la propria quota di mercato da inizio anno grazie ad una buona performance in tutte le linee di business salvo la linea "printing" e la linea "datacenter" dove le quote di mercato sono rimaste invariate.
La crescita del mercato italiano ` stata alimentata in modo più marcato dal segmento di clientela "retail", cresciuto di circa il +15% mentre il segmento della clientela professionale ha registrato un +8%.
Esprinet ha ottenuto risultati migliori del mercato in entrambi i segmenti nel corso dell'anno, in particolare nel segmento "retail" dove ha guadagnato 2,3 punti di share.

In Spagna Il mercato distributivo è cresciuto nel 2018 del +9% ed il Gruppo Esprinet ha mantenuto la quota di mercato che aveva nel 2017.
In media nel 2018 tutte le principali categorie merceologiche sono cresciute "mid-single digit" con l'eccezione dei "PC" (-2%) e della "telefonia", che ha segnato un +32%.
Il mercato business è cresciuto nell'anno del +5%.
La quota di mercato di Esprinet in questo segmento di clientela è diminuita di 0,1 punti.
Molto più vivace la performance del "retail" (+15%) mentre Esprinet, pur rilevando una crescita significativa, ha perso 0,7 punti di share nell'anno.

Nel corso dell'anno, al netto degli oneri straordinari riconducibili alla liquidazione del principale fornitore della linea "Sport Technology", il Gruppo ha beneficiato della riduzione dei costi fissi risultante dalle azioni messe in atto soprattutto nella seconda metà del 2017.
Si sono anche ridotti i costi variabili di vendita, marketing e logistica grazie alle operazioni di efficientamento messe in atto durante il 2018.
Sul fronte del primo margine di prodotto sempre al netto degli oneri straordinari sopra menzionati, l'intero 2018 ha mostrato una riduzione dello 0,43%.

Per quanto riguarda l'esercizio in corso i primi tre mesi hanno evidenziato una forte crescita dei volumi di vendita nonostante una flessione delle vendite di telefonia mobile.
Tutte le linee di business hanno registrato crescite significative ma le migliori performance si sono osservate nell'area "PC-Client" (notebook e desktop) e soprattutto nei prodotti per "datacenter" o "IT Value" dove si stanno ormai manifestando appieno gli effetti degli investimenti sostenuti dal Gruppo Esprinet nella rimodulazione della propria offerta verso aree a maggior marginalità.
Nella prima parte dell'anno sono state inoltre concluse alcune importanti azioni di recupero strutturale di redditività su diverse combinazioni "prodotto-cliente".
La linea "Sport Technology" ` stata oggetto di una sostanziale ristrutturazione organizzativa che ha comportato l'integrale sostituzione del senior management team.
Nelle prossime settimane verranno attivati nuovi contratti di approvvigionamento con i fornitori alternativi identificati in modo da poter garantire una ripresa ordinata delle attività.
Nonostante l'eccellente intonazione del mercato distributivo il quadro macroeconomico appare complesso, specialmente quello domestico.
Particolare attenzione verrà pertanto posta nel corso dell'anno al miglioramento del ritorno sul capitale investito attraverso una ottimizzazione selettiva della gestione del circolante.


1 La segmentazione tra clientela "professionale/business" e "consumer/retail" richiamata in questa sezione è quella utilizzata da Context e, in quanto tale, non risulta perfettamente omogenea rispetto alla segmentazione utilizzata internamente dal Gruppo.

Ultimo aggiornamento:02/04/2019

MENU AREA INVESTOR


Cerca nella sezione IR

ARGOMENTI CORRELATI