Login | Dimensione caratteri: Reset | contrasto
investor relations
financial information

Home > Investor Relations > Esprinet in breve

Esprinet in breve

Esprinet (PRT:IM - ISIN IT0003850929), con circa 1.300 collaboratori e 4 miliardi di euro di fatturato nel 2019, è leader nel sud Europa (Italia, Spagna e Portogallo) nella distribuzione di Information Technology e Consumer Electronics a reseller IT, VAR, System Integrator, negozi specializzati, retailer e portali di e-commerce, nonché il quarto distributore più grande in Europa e tra i primi 10 a livello mondiale. La Vision del Gruppo è quella di semplificare la vita a persone e organizzazioni, ampliando e facilitando la distribuzione e la fruizione della tecnologia. Enabling your tech experience è il payoff che sintetizza l'evoluzione dell'azienda in un vero e proprio hub di servizi tecnologici che abilita l'utilizzo della tecnologia.

Il Gruppo fornisce circa 130.000 prodotti (PC, stampanti, accessori, software, cloud, datacenter & cybersecurity, smartphone, audio-video, TV, gaming, elettrodomestici, mobilità elettrica) di oltre 650 produttori a 31.000 rivenditori business e consumer attraverso molteplici modelli di vendita, sia self-service (piattaforma di e-commerce best-in-class e negozi Cash & Carry) sia assistita (tele-vendita e system engineers sul campo).

Oltre a fornire servizi di vendita all'ingrosso tradizionali (bulk breaking e credito), Esprinet svolge il ruolo di semplificatore dell'utilizzo della tecnologia. Il Gruppo offre, ad esempio, una piattaforma di e-commerce chiavi in mano a centinaia di rivenditori, la gestione in-shop per migliaia di punti vendita al dettaglio, soluzioni di pagamento e finanziamento specializzate per la comunità di rivenditori offrendo anche generazione della domanda da parte degli utenti finali e analisi dei big data ai principali produttori e rivenditori tecnologici che sempre più esternalizzano le attività di marketing.

Servizi cloud, software di collaborazione, sistemi di videoconferenza, infrastrutture IT avanzate e soluzioni di elettronica di consumo specializzate come elettrodomestici connessi o piattaforme di gaming sono nuove aree di crescita a valore aggiunto che alimentano un'ulteriore crescita futura dei ricavi per il settore, mentre i servizi logistici e finanziari, nonché il modello di vendita "a consumo", offrono crescenti opportunità di espansione dei margini.

La pervasività della tecnologia e la necessità di modalità più rapide e più semplici per rendere disponibili tecnologie sempre più complesse e diversificate alle persone e alle aziende, aprono la strada ad ulteriori miglioramenti degli scenari dell'industria della distribuzione tecnologica.

La storia di Esprinet
  • Il Gruppo ha le sue origini negli anni Settanta con Comprel, un distributore italiano di semiconduttori

  • Metà degli anni Ottanta: fondazione di Celo e Micromax, due distributori italiani di informatica

  • 2000: fusione di Celo, Micromax e Comprel sotto il nome di Esprinet diventando il secondo più grande distributore in Italia

  • Luglio 2001: quotazione alla Borsa Italiana (prezzo di IPO: euro 1,4 per azione)

  • 2002: due acquisizioni in Italia (Pisani e Assotrade per un giro d'affari complessivo di euro 300 milioni)

  • 2003: Esprinet raggiunge la posizione numero 1 nella classifica dei distributori in Italia

  • Maggio 2005: creazione di Monclick, e-tailer di tecnologia attivo in Italia

  • Fine 2005: acquisizione di Memory Set (€ 525 milioni di fatturato nel 2004) diventando il secondo distributore in Spagna

  • Novembre 2006: acquisizione di Actebis Italia (fatturato di euro 130 milioni nel 2005)

  • Novembre 2006: acquisizione di UMD in Spagna (fatturato di euro 266 milioni nel 2005), fusione di UMD e Memory Set per creare Esprinet Iberica

  • Metà del 2008: piano di ristrutturazione delle attività spagnole

  • Fine 2009: Turnaround spagnolo completato, Esprinet Iberica si classifica tra i primi 3 posti del mercato

  • Gennaio 2011: costituzione di V-Valley, controllata al 100% attiva nella vendita di prodotti per datacenter

  • Fine 2013: annunciata la strategia di totale focalizzazione sul business B2B di tecnologia

  • Febbraio 2014: vendita del 100% di Monclick (ricavi per euro 98 milioni nel 2013)

  • Maggio 2014: acquisizione del 60% di Celly (fatturato di 26 milioni nel 2013), marchio attivo nella ideazione e commercializzazione di accessori per telefonia in Italia e all'estero

  • Luglio 2014: vendita del 100% di Comprel

  • Giugno 2015: la partecipazione in Celly sale all'80%

  • 2016: acquisizione di EDSLan (€ ~72m fatturato nel 2015), distributore italiano a valore leader nel segmento di mercato del networking, cabling, Voip e UCC-Unified Communication & Collaboration.

  • Acquisizione di Vinzeo Technologies (~584,4 milioni di euro, fatturato proforma 2015), il quarto più grande distributore di informatica e telefonia in Spagna. Con questa operazione, Esprinet diventa il distributore ICT numero 1 anche in Spagna, tra i primi quattro in Europa.

  • Acquisizione dal Gruppo ITway del ramo d'azienda "Value Added Distributor". Il perimetro dell'operazione riguarda le attività distributive ICT di Itway in Italia, Spagna e Portogallo per un fatturato "pro-forma" pari a € 57,2 milioni e un EBIT pari a € 1,7 milioni.

  • 2017: Lancio del nuovo sito b2b Esprinet

  • 2018: fatturato consolidato pari a € 3,6 miliardi

  • 2019: acquisto del 51% di 4Side (distributore italiano dei prodotti Activision Blizzard)
Ultimo aggiornamento:21/09/2020

MENU AREA INVESTOR


Cerca nella sezione IR